Escursioni

Scopri l'Abruzzo in giornata

Liberamente, con l’automobile personale, oppure prenotando alla reception una gita organizzata, con pullman G.T. e guida turistica.

Per trascorrere le vacanze, nel nostro amato Stivale non esiste una terra “Naturalmente” più attrezzata dell’Abruzzo, considerando i suoi molteplici Parchi, che l’hanno incoronata il cuore verde d’Europa.

Il Gran Sasso d’Italia, i borghi, le storiche vestigia, gli scavi archeologici, gli eremi testimonianza di antico sentimento mistico, fanno della regione un museo a cielo aperto. 

Le colline sono il salotto buono, dove si invitano i turisti a bere un buon bicchiere di Montepulciano, nelle cantine disseminate sulle numerose Vie del Vino e ad assaggiare l’ottima produzione dell’olio extra vergine d’oliva

La cucina tradizionale è il suo più rappresentativo biglietto da visita. Non teme paragoni, anche citando un solo piatto, si può immaginare la sua prelibatezza, ad esempio i celeberrimi Spaghetti alla Chitarra con pallottine. 

La popolazione locale ha una spiccata attitudine all’accoglienza, caratterizzata da calore umano, genuinità, entusiasmo: chi non conosce il detto “Abruzzo forte e gentile”?

Per godere pienamente dei sensibili animi e della ricchezza di una natura generosa, bisogna superare l’imbarazzo della scelta. Noi vi suggeriamo alcune gite da fare in giornata.

Civitella del Tronto

La Fortezza Spagnola di Civitella del Tronto è la più maestosa opera architettonica monumentale d’Abruzzo. Fu l’ultimo baluardo borbonico a cadere, nel 1861, sotto le truppe piemontesi, mentre si faceva l’Unità d’Italia. Suggestivo anche l’antico borgo, con chiese del ‘200, come quella di San Francesco, e molti palazzi rinascimentali.

Il Santuario di San Gabriele

È dedicato al Santo Patrono d’Abruzzo, si trova ai piedi del Gran Sasso, in un suggestivo scenario. Riceve ogni anno milioni di pellegrini soprattutto dal Centro Sud. È testimonianza dei moderni stili di architettura sacra, possibile visitare anche l’antico santuario, e acquistare souvenir religiosi.

Il Gran Sasso d’Italia

Chiamato “Il gigante che dorme”, sfoggia la vetta più alta dell’Appennino, con il suo Corno Grande alto m. 2.912. A Prati di Tivo, stazione sciistica invernale, d’estate si fanno passeggiate e si va in cabinovia.

Teramo

Capoluogo di provincia e città d’arte, nel centro storico si impone il Duomo intitolato a Santa Maria Assunta e a San Berardo. Numerosi sono i siti archeologici che testimoniano lo splendore vissuto dall’Abruzzo, ed in particolar modo da Teramo, al tempo dei Romani, soprattutto durante l’impero di Adriano.

Castelli

Cittadina d’arte, nel Parco Nazionale Gran Sasso-Monti della Laga, uno dei quattro parchi naturalistici d’Abruzzo, è famosa per la sua produzione di ceramiche fin dal 1400. Preziose suppellettili di questa scuola sono esposte in musei internazionali come il Victoria & Albert Museum e il British Museum di Londra, l’Ermitage di San Pietroburgo ed il Metropolitan di New York. Assolutamente da visitare la Chiesa rupestre di San Donato, che con il suo soffitto in maiolica del 1500, fu definita da Carlo Levi “La Sistina della maiolica” e le innumerevoli botteghe, dove si possono acquistare oggetti di alto artigianato.

Atri, città ducale

Tra i borghi più belli d’Italia, troviamo anche la cittadina abruzzese di Atri. Antichissima, con un patrimonio storico e culturale di gran rilievo, testimoniato da chiese e palazzi nobiliari. Situata in collina, dalla quale si scorgono meravigliosi panorami, sia della costa, che della suggestiva catena del Gran Sasso d’Italia.

Campli

Cittadina d’arte all’interno del Parco Nazionale Gran Sasso – Monti della Laga. Papa Clemente XVI, nel 1772, attribuì a questa cittadina il sommo privilegio della Scala Santa. Posta accanto alla Chiesa di San Paolo, la Scala consta di ben 28 gradini in legno, da salire in ginocchio e a capo chino, pregando secondo il volere del Papa e chiedendo perdono dei propri peccati. La ricompensa per i fedeli è l’Indulgenza Plenaria, con lo stesso valore di quella ottenibile pregando sulle Scale Sante di Roma e Gerusalemme.

Tra i monumenti più importanti ricordiamo la Chiesa di Santa Maria in Platea e, nella frazione di Campovalano, la Chiesa di San Pietro e l’antichissima necropoli. Camplì è famosa anche per la tradizionale produzione della squisita porchetta.

Colonnella

È situata nella Val Vibrata, in una privilegiata posizione panoramica, dalla quale si scorge la Costa Adriatica, da San Benedetto del Tronto a Pescara. È denominata la Piazza di Spagna d’Abruzzo per l’imponenza della Scalinata che introduce al Centro Storico. Si trova al centro di una florida valle commerciale dove, soprattutto i prodotti dell’agricoltura, come vino, olio, formaggi, sono di ottima qualità.

Inoltre, fuori regione, ma sempre in giornata, si possono fare escursioni sia libere che organizzate ad:

Assisi, Cascia, Isole Tremiti, San Giovanni Rotondo, l’Aquila e Roma.

Accettiamo
BONUS VACANZE

fino al 12 settembre 2021